WORK FOR AUDITION

Work for Audition è il corso intensivo di recitazione diretto da Adriano Saleri rivolto a tutti gli allievi attori o agli attori esordienti con l'obiettivo di preparare un monologo di repertorio teatrale o cinematografico (o entrambi). Il monologo sul quale si andrà a lavorare, sarà portato ad un livello di preparazione idoneo per esami di ammissione in scuole professionali di recitazione o per selezioni e provini per teatro, cinema e tv.

Il laboratorio intensivo, rivolto ad un massimo di 8 partecipanti per garantire cura ed approfondimento, si svolgerà nell'arco di due settimane con tre lezioni a settimana: un totale di 6 lezioni della durata di 3 ore ciascuna. ( vedi calendario qui sotto). Il lavoro sarà dedicato alla messa a fuoco del pezzo che possa meglio mettere in luce le potenzialità di ogni allievo, alla sua analisi e alla sua realizzazione sia da un punto di visto tecnico (dizione e movimento) sia dal punto di vista dell’interpretazione. Si potrà lavorare sia su proposte di partenza degli allievi sia scene proposte dal docente. I monologhi di cinema verranno costruiti per la camera e rianalizzati e rivisti su schermo. Gli esercizi e i percorsi di lavoro verranno proposti in base alle esigenze di ogni singolo pezzo.

 

CALENDARIO

LUGLIO
martedi 3 - giovedì 5 - venerdì 6
martedi 10 - giovedi 12 - venerdì 13 
SETTEMBRE
martedì 18 - giovedì 20-venerdì21
martedì 25 - giovedì 27 - venerdì 28
Le lezioni si svolgono dalle ore 10 alle ore 13 in via Capo d'Africa n.8
Roma (Colosseo)

Adriano Saleri
Attore e Insegnante

 

Si laurea con lode nel 2002 all’Università di Roma “La Sapienza” in Lettere e Filosofia. 
Dopo aver debuttato in teatro nel 1998 con lo spettacolo “Il giardino d’infanzia di Riki” di David Grossman, diretto da Stefano Viali, studia come attore al Centro Sperimentale diCinematografia, seguendo i corsi di docenti come Lina Wertmuller, Giancarlo Giannini e Paolo Sorrentino, e si diploma nel 2005. Proprio nel 2005 è protagonista del cortometraggio “Nature: Consuelo”, regia di Carlo Pisani e con la supervisione artistica di Paolo Sorrentino, all’interno del cui workshop al CSC nasce questo corto. Il corto viene presentato nel 2005 al Festival di Venezia nella sezione “Corto Cortissimo”. 

In teatro è diretto da Pierpaolo Sepe, Piero Maccarinelli (nell’ultimo testo teatrale di Tullio Kezich, “Il romanzo di Ferrara” dalle opere di Giorgio Bassani), Emanuela Giordano, Sergio Pierattini, Giles Smith (“In the forest” presentato nel 2012 al PAM Festival di New York), Peter Stein nell’opera lirica “Il naso” di Shostackovic al Teatro dell’Opera di Roma (nell'unico ruolo recitato in lingua russa presente nell'opera).

Per la televisione ha lavorato in diverse serie televisive come “La squadra 8” e “Romanzo criminale-La serie”, "Distretto di polizia 6", "Margarita Nazarova" (First Russian Channel) e recentemente nella serie attualmente in preparazione per Netflix "Suburra" diretta da Michele Placido, Andrea Molaioli e Giuseppe Capotondi. In cinema, tra i vari, ha lavorato nel film “Venti sigarette” diretto da Aureliano Amadei (premio controcampo al Festival di Venezia 2010) e "7/8", regia di Stefano Landini. Nel 2013 prende parte come attore al film  “Procession”, diretto da Clemens Von Wedemayer e presentato all’interno della mostra “The Cast” al Museo Maxxi di Roma, nel 2016 al film “Moderation” diretto da Anja Kirschner e presentato al Festival di Berlino 2016.

Da anni svolge in Italia attività di insegnamento e di creazione di spettacoli in ambito didattico presso diverse strutture e centri di formazione ( tra gli altri NABA di Milano, Kairos Teatro, Playhouse, Cassiopea Teatro, Teatro Ivelise, Officina Teatro, Ygramoul Teatro, Vision Academy, "The artist" di Velletri) con corsi di teatro, recitazione, dizione e corsi per registi di direzione degli attori.

E' anche traduttore  di testi teatrali dal francese e nel 2014 ha curato una nuova edizione dal francese per Dino Audino Editore de "Il paradosso dell'attore" di Denis Diderot.

 

 

Ha inoltre tenuto seminari di Storia del Teatro e Storia del Cinema presso diverse Associazioni Culturali del Lazio e di altre Regioni italiane e organizzato Rassegne di cinema contemporaneo o classico, con particolare attenzione al cinema russo e dell’Est Europa.

 

PUBBLICAZIONI

"Il Paradosso sull’attore" (traduzione dal francese) di Denis Diderot con una prefazione di Jacques Coupeau, Dino Audino Editore, 2014.