CORSO DI FOTOGRAFIA DI SCENA

di Maria Letizia Avato

Il corso, condotto da Maria Letizia Avato, fornisce le indicazioni necessarie per approcciare alla fotografia di scena, intesa come strumento per valorizzare al meglio lo spettacolo, la scena e gli attori, sia nelle azioni corali che in quelle individuali. 

Il percorso, della durata di 3 mesi, si svolge con un incontro a cadenza settimanale, di un'ora e mezza, direttamente nella sala teatrale dello storico Ivelise.

Il percorso didattico è da considerarsi di livello base, idoneo a chi ha la padronanza della propria macchina fotografia, ma allo stesso tempo ha la volontà di avvicinarsi alla Fotografia di scena, per conoscere ed imparare a gestire nel modo più funzionale e creativo, tutte quelle situazioni che si vanno ad affrontare sul campo.

Insieme all'insegnante, i partecipanti vanno ad analizzare tutti gli aspetti da considerare ancor prima di cominciare a scattare le foto, per organizzare una sorta di "piano d'azione" per far fronte ad eventuali inconvenienti, il dove posizionarsi, quale obiettivi usare, quali impostazioni dare alla macchina sulla base degli spazi, delle luci e della dinamicità dello spettacolo.

Dopo una prima fase di studio di 3 o 4 incontri, in cui vengono ipotizzati tutti gli aspetti da considerare (come sopra detto), si passa, in seconda battuta, al lavoro di ripresa diretta durante le prove di spettacoli veri e propri. 

La terza fase è la post produzione necessaria al miglior confezionamento del lavoro svolto in scena.

Gli scatti, post prodotti e non, potranno essere valutati e discussi tra i singoli partecipanti e l’insegnante, nel corso degli incontri in sede o da casa, sulla piattaforma di Zoom, (stabilendo preventivamente tempi e orari).

 

 

                     Programma:

  • Materiale di ripresa a disposizione di ciascun partecipante Camera, obiettivi, programmi di elaborazione.
  •  Finalità della foto di scena
  • Rapporto fra il fotografo e il regista e/o il tecnico che si occupa del disegno luci
  • Conoscenza del testo
  • Impostazione della camera
  • Modalità di ripresa, numero foto, distribuzione dell’azione di ripresa durante lo spettacolo
  • Verifica delle foto scattate, selezione ed elaborazione
  • Stampa delle foto

 

NB: Il corso è indicato a coloro che già sono in possesso di un apparecchio fotografico reflex di cui ne conoscano sufficientemente l’uso e che possibilmente dispongano anche di programmi di post produzione (anche basic).

 

 

LEZIONE GRATUITA

venerdì 25 febbraio 2022 - dalle ore 19 alle 20,30

 
Due corsi in partenza!

  • Il Corso del lunedì si svolge tutti i lunedì dalle ore 16,30 alle 18

nei mesi di marzo - aprile - maggio 2022.

  • Il Corso del venerdì si svolge tutti i venerdì dalle ore 19 alle 20,30

nel mesi di marzo - aprile - maggio 2022

 

 

Le lezioni si svolgono presso la sede del Teatro Ivelise
via Capo d'africa n.8/12 - 
Roma (Colosseo)

 


Maria Letizia Avato
Fotografa, Autrice e Ritrattista 


Artista nata e cresciuta a Roma.

Disegno, scrittura, fotografia sono i mezzi che utilizza per parlare di sè e per comunicare col mondo. Le tre espressioni artistiche si sono da sempre alternate senza una preferenza per l’una e per l’altra. Ha frequentato il corso di disegno presso l’Accademia Nazionale di San Luca, appassionandosi in particolare al lavoro a china che non ha mai abbandonato. Ha praticato la settima arte sin da quando si lavorava in camera oscura e i rullini, nel buio più assoluto, si rompevano con un energico colpo in terra.  Ha numerose esposizioni all’attivo, personali e collettive di disegni, foto, elaborazioni fotografiche e Pimpopere. Ha curato progetti espositivi ed iniziative culturali collaborando con artisti pittori, fotografi e scrittori. Ha pubblicato 5 raccolte di racconti e realizzato 3 antologie poetiche a tema di AA.VV. L’alternarsi delle sue passioni è inarrestabile. Dal 2015 è in piena trans fotografica. Dopo anni di misantropia, ora la incuriosisce e stimola la realizzazione di ritratti, adorando il teatro e occupandosi con sempre rinnovato entusiasmo alla fotografia scenica. "Siamo degli strani osservatori noi fotografi: artisti e voyeur, capaci di trascurare il più sublime dei tramonti, per soffermarci “soltanto” sullo strano disegno delle luci e delle ombre nell’intarsio di un cristallo".

 

Per visitare il suo sito, cliccate al seguente link

 

http://marialetiziaavato.com/