STAGIONE 2017 - 2018

In Programmazione

LA NOUVELLE SAISON 2017 - 2018

 

Teatro Ivelise è lieto di comunicarvi il cartellone della Nouvelle Saison, la prima parte della nuova stagione dell'Ivelise, da ottobre a dicembre 2017.

Lo storico teatro situato nel cuore della città eterna, fondato nel '97 dalla regista e attrice Ivelise Ghione, mantenuto in vita dall'Associazione Culturale Allostatopuro continua la sua attività teatrale con una ricca e variegata programmazione per la stagione 2017, che vede alternarsi artisti, spettacoli sia di produzione dell'Ivelise, che di produzioni esterne, nazionali ed internazionali, oltre a concerti (ricordiamo che nei primi del '400 l'immobile era cappella di un convento). In poche parole, ce ne sarà davvero per tutti i gusti!

Vi aspettiamo!

SABATO 23 GIUGNO E DOMENICA 24 GIUGNO 2018 ORE 21.00

8 personaggi in cerca di pubblico

Regia di Adriano Saleri

 

con

Linda Botha

Natalia Campisi

Giuseppe Jackson

Alessandro Olivieri

Andrea Russo

Alessandro Silvestri

Sara Terracina

Maria Tritto

 

Un gruppo sgangherato di attori, guidato da un Agrado uscito fuori da un film di Almodovar e che fa da Cicerone al pubblico, si confronta con una serie sketch, scene drammatiche tratte da film, monologhi classici della storia del teatro e farse per mettere in scena il proprio irresistibile desiderio di fare teatro, entrare nei panni di altri personaggi e gustare il sapore di altre vite, altre epoche e paesi.

Una carrellata di personaggi molto diversi tra di loro, in una dimensione altamente fantasiosa dove realismo, volgare e poetico possono convivere insieme.
Gli otto personaggi sono in cerca di persone a cui raccontare le loro storie, per poter tornare in vita ancora una volta, per uscire dai testi e le sceneggiature e diventare di carne ed ossa. Hanno bisogno di voi! Non lasciateli soli!
Il nostro spettacolo è il modo migliore per condividere con voi un lavoro fatto nell'arco di quest'anno accademico, guidati dal regista e attore Adriano Saleri.

VENERDI 22 GIUGNO 2018 ORE 21.00

La Maison de Lolà

 

con

 

Lola Lustrini

Manuel Ricco

Valeria Rinaldi - voce

Guido Giacomini - chitarra

 

Teatro Ivelise è lieto di invitarvi allo show di Burlesque più atteso della Capitale. Venerdì 22 giugno alle ore 21.00 si svolgerà l'ultimo appuntamento della stagione con La Maison de Lola, questa volta in versione cinematografica e con una miscela esplosiva fatta di: Burlesque, Boylesque, Cabaret e musica dal vivo!

Un viaggio tra le più celebri pellicole della storia mondiale, per la prima volta in un vero show di Burlesque. 

La forma parodistica e teatrale, risalente alla seconda metà dell’800 porterà nel salotto de La Maison de Lolà, alcuni dei personaggi cinematografici più famosi in chiave ironica e ammiccante! 

Ad accogliere gli ospiti della Maison è Luis Delux, un personaggio misterioso, forse il maggiordomo della casa?

Luis racconterà le storie dei nostri personaggi ed, insieme agli artisti della Maison, vi accompagnerà nel magico mondo del Burlesque, Boylesque e del Jazz.

A calcare il palco dell'Ivelise con numeri scintillanti saranno gli Allievi dell'Academiè del Teatro Ivelise, Special Guest della serata, la splendida jazz singer Valeria Rinaldi, il maestro Guido Giacomini, ed infine Lei, la meravigliosa padrona di casa: Lola Lustrini!

Vi aspettiamo per un venerdì sera fatto di magia e divertimento! 

SABATO 16 GIUGNO ORE 21.00

Simone Di Cataldi Trio

 

con

Simone Di Cataldi - piano

Stefano Nunzi - contrabbasso

Stefano Faenza - batteria

 

Simone Di Cataldi, pianista Jazz, presenta, insieme a due musicisti d'eccezione della scena romana (Stefano Nunzi al Contrabbasso e Stefano Faenza alla batteria), il suo progetto in Trio. Una selezione di brani della tradizione accuratamente riarrangiati che spaziano dal Jazz alla musica brasiliana  e non solo. Vi aspettiamo Sabato 16 Giugno alle 21 nella splendida cornice del Teatro Ivelise. 

VENERDI' 15 GIUGNO ORE 21.00 E DOMENICA 17 GIUGNO ORE 18.30 E ORE 21.00

SOMNIUM

Scritto e diretto da Giacomo Buonafede

 

                                                                                con

                                                                                Elisabetta Bonfà  Chiara Iapalucci   Irene Lombardo

                                                                                Adrian Obreja  Giulia Salaris   Irene Scorbaioli

                                                                                Emanuele Teofani

 

Nella notte, la luna prende il suo posto per far riposare il sole. Lo stesso avviene con i sogni, che nel sonno offrono riposo alla nostra ragione, permettendole per un momento di dimenticare tutte le leggi che la governano.Qui inizia il nostro viaggio, qui prendono spazio le nostre pulsioni, le paure, i desideri, gli istinti sopiti… parole che il nostro inconscio tramuta in alfabeto per questo altro mondo: il sogno. “Somnium” nasce ispirandosi alle foto di Jan Saudek, sperimentando un linguaggio che affaccia sugli scenari più ampi della nostra immaginazione. Si tratta di uno spettacolo che condurrà il pubblico in un viaggio onirico, a stretto contatto con gli attori, come in una culla dove tutto può succedere, lontano dalle leggi dell’ordinario. Verrà portato in scena dagli allievi della nuova classe formatasi quest’anno presso il corso di teatro “Primi passi e ripassi” tenuto da Giacomo Buonafede. Ad affiancarlo sullo studio del movimento, Elisabetta Bonfà (danzatrice). Le musiche originali dello spettacolo sono create con il solo utilizzo della voce da Alessandro Cicone (cantante). Lo studio dei costumi e della scenografia è stato curato da Giorgia Marras (attrice e costumista).

DOMENICA 10 GIUGNO ORE 21.00

Cara Amy - Tributo ad Amy Winehouse

 

con

Stefano Nencha - chitarra

Stefano Nunzi - basso elettronico

e

gli Allievi dell' A.A. 2017 - 2018

 

Il Teatro Ivelise è lieto di presentare "Dear Amy", il concerto di fine percorso annuale del corso di canto diretto da Valeria Rinaldi (Jazz Singer).

Gli allievi dell'Anno Accademico 2017 - 2018 interpreteranno, sul palco dell'Ivelise, alcuni dei più bei brani estrapolati dal repertorio di Amy Winehouse, ripercorrendo la storia e i momenti di creazione dell'artista. Un'esplosione di sonorità e colori accompagnarli da due artisti di altissimo livello: Stefano Nencha alla chitarra e Stefano Nunzi al basso elettrico.

VENERDI' 8 GIUGNO ORE 21.00

Elisabetta Sbrolla in concerto

 

con

Elisabetta Sbrolla

Giovanni Masia - percussioni

Simone Di Cataldi - piano

 

La vita bella, la vita profonda. L'amore che dà e riceve, che libera e fa vivere, non quel malinteso sentimento di tante canzonette che rammarica e ferisce. La vita fatta di segni, quelli buoni, generosi e gioiosi del cuore, che sanno lenire e guarire i segni che dentro ci graffiano. Sopra tutto, la carità verso se stessi e gli altri, a partire dai bambini dei posti più dimenticati del mondo. Un tuffo nel Bene è "Impronte", il primo disco di Elisabetta Sbrolla, giovane e originale cantautrice romana. Un lavoro musicale che esprime il frutto di una ricca, benché giovane, esperienza di vita alla ricerca del meglio per sé e per gli altri. Attraverso sei brani inediti, con un sound rock energico e positivo, la 32enne tira fuori la grinta che ha riscoperto nella sua esperienza di missionaria laica nelle missioni di Italia Solidale nella travagliata Karamoja, in Uganda, tra i luoghi più martoriati del continente nero, dove è andata a fare missione per la prima a soli 21 anni in mezzo alle famiglie e ai bambini adottati a distanza.

 

«Ho la grazia di potermi impegnare per salvare i bambini e grazie a questo concreto impegno ho sempre più sentito le mie potenzialità, l'amore nel creare, nell'esprimere le mie energie a servizio della vita. Il bene sta proprio nello staccarsi da se stessi, nel non fermarsi alle difficoltà o alle negatività ma lottare, non accettare il negativo, la passività, l'indifferenza, la morte dell'anima e rinascere amando. Non si capisce con la testa, ma è completamente vitale!».

Elisabetta Sbrolla da sempre canta e suona ed ora, con questo suo disco sta portando un modo speciale di fare musica, come espressione e condivisione delle cose che contano davvero, anche nell'impegno e nell'espressione artistica. «Vorrei semplicemente testimoniare l'esperienza unica e nuova che tutti possiamo fare e che ciascuno di noi desidera nel profondo - spiega la cantautrice missionaria -, ed è l'esperienza di trovare noi stessi, vedere e rispettare le energie di vita che abbiamo dentro, ritrovare e "darci" relazioni vere e di qualità come la nostra anima vuole, nella coppia, nella famiglia e con gli amici. E ancora: ritrovare l'indipendenza della nostra espressione in lavori creativi e di servizio e un'autentica fede che sia di vero aiuto alla vita, fuori dalle tradizioni, dalle leggi, dalle ripetizioni, che non resti esteriore ma cambi e risolva il negativo in positivo».

 

VENERDI' 11 E SABATO 12 MAGGIO ORE 21:00

IN NOMINE MATRUM

Regia di Olivia Balzar

Tecnico Audio: Illebas Orlac

Ufficio Stampa: Kamelia Production/Stefano Raucci

 

con

Giacomo di Biasio: Lo Scrittore

Joe Filippi: Il Narratore

Red Lily: Levana

Mariaelena Masetti Zannini: Mater Lachrymarum

Olivia Balzar: Mater Suspiriorum

Giuditta Sin: Mater Tenebrarum

e con

                                                                        Antonio Melillo: pianoforte

 

"Sono qui per raccontarvi una storia, quella di Levana e le Nostre Signore del Dolore e dell'uomo al quale sono apparse in sogno.

E' una storia che inizia al crepuscolo, quando i lumi si accendono e le ombre si allungano.

Sospesi tra il tempo e lo spazio ci affidiamo ai racconti ebbri di uno scrittore, ospite di un antico palazzo infestato. L'oppio, ad avvelenare i suoi sogni lucidi, a dar corpo a fantasie perverse, a creare mondi nei mondi..." Sono queste le parole con cui inizia In Nomine Matrum, uno spettacolo singolare, visionario e corale che si addentra nei meandri più oscuri dell'animo umano.

Caratterizzato da una narrazione frammentaria ed onirica, lo spettacolo trae ispirazione dal “Suspiria de Profundis” di Thomas de Quincey, autore visionario e decadente, e mette in scena  il sogno lucido dello scrittore, grazie al dialogo tra forme d'arte diverse.

Non vi è un vero e proprio protagonista, ma quadri viventi in perfetto equilibrio fra tre dimensioni: quella ottocentesca dello scrittore in crisi con sé stesso e i suoi fantasmi, quella onirica e inquietante di Levana e le Tre Madri che infestano i suoi incubi e quella attuale, condivisa con il pubblico, dove una figura dalle sembianze umane, ma dalle origini oscure, accompagna gli spettatori in questo viaggio tra i tormenti, le paure e gli eccessi di un uomo allo sbando, prigioniero di sé stesso e schiavo di tutto ciò che ha osato amare.

VENERDI' 4 MAGGIO ORE 21:00

BOYLESQUE A' LA MAISON DE LOLA'

regia di Brenda Monticone Martini

coreografia di Lola Lustrini

 

con

Lola Lustrini

Manuel Ricco

Andrea Tardioli al sax

Alessandro Cuccaro al piano

 

Assisteremo alla versione speciale de "La Maison de Lolà", con Lola Lustrini, Manuel Ricco, Andrea Tardioli al Sax e Alessandro Cuccaro al piano, per raccontare la storia del Boylesque, dalle sue origini come side – show di spettacoli di burlesque e cabaret alle varie sfaccettature odierne, che il performer mette in campo utilizzando varie trasformazioni: puoi essere chiunque, quando vuoi. Puoi far divertire il tuo corpo e far divertire gli altri. Puoi usare ogni tuo muscolo per comunicare sensibilità, allegria, romanticismo, comicità, seduzione.
Nessuna volgarità, nessun esibizionismo sfrenato e senza senso!
L’Academie dello storico teatro romano porta in scena i suoi Boys, gli allievi dell'A.A. in corso, Special guest dello show diretto da Brenda Monticone Martini, con le coreografie di Lola Lustrini.
Lo spettacolo, dallo stampo comico, come i primissimi siparietti d’epoca, proporrà performance con corpi maschili presentati in tutta loro bellezza e dosi infinite di ironia!
Lolà e il suo Luis Delux, interpretato da Manuel Ricco, vi condurranno in un viaggio senza tempo, tra sorrisi e momenti di romanticismo, rendendovi partecipi di una forma d’arte sensazionale che offre ai performer il grande privilegio di comunicare messaggi di carattere politico-sociale, di difesa della propria dignità, di affermazione dei propri diritti, con la componente fondamentale dell’ironia!
Venerd' 4 maggio, sul palco dell'Ivelise, si darà il via ad una nuova era della seduzione e della sensualità, con un'arte conosciuta a pochi, in fase di sperimentazione: il BOYLESQUE, un meraviglioso gioco tra animo femminile e corpo maschile.

 

VENERDI' 27 APRILE ORE 21:00

JAZZ IN THE THEATRE

 

con

Valeria Rinaldi - voce

Stefano Nencha - chitarra

Giulio Scarpato - contrabbasso

 

Accattivante formazione che gioca, crea, e spazia attraverso la rivisitazione di alcuni dei più bei brani interpretati dalle grandi voce del Jazz come Annie Ross, Carmen Mc Rae, Sarah Vaughan, Billie Holiday, Ella Fitzgerald.

 

VENERDI' 13, SABATO 14 E DOMENICA 15 APRILE ORE 21:00

SPAZIO BIANCO

 

Regia di

Matteo Finamore

Jacopo Angelini

 

con

 

Francesco Battaglia

Andrea Carriero

Jacopo Angelini

 

Matteo, Marco e Luca sono amici da quindici anni.

 

Matteo è felice. Ha una bella casa, ha successo sul lavoro, e soprattutto, si è appena assicurato un quadro su cui aveva messo gli occhi da tempo. Ha ridotto la sua vita a ciò che crede essenziale, ed è cosciente di saperla più lunga di chiunque altro su qualsiasi cosa. E ora ha un quadro da esporre.

 

Marco è critico. Ha Paola, ha la sua stabilità, ha i suoi amici. Odia gli imprevisti, odia le bizzarrie gratuite, odia la mancanza di chiarezza. A essere onesti, odia molte cose. Sa che Matteo è un eccentrico, ma lo sopporta, in nome di una lunga amicizia. E ora ha un quadro da giudicare.

 

Luca è… Luca. Ha un matrimonio alle porte, deve imparare velocemente un nuovo mestiere e non è esattamente il ritratto della serenità. Per giunta ha l’incombenza costante di fare da paciere tra Matteo e Marco. Se gli riesce, anche di farli ridere. E ora ha un quadro da osservare.

 

Matteo, Marco e Luca hanno passato insieme metà delle loro vite, sono ormai giunti all’età della maturità, e tutto si aspettano tranne che a sconvolgere l’apparente equilibrio della loro amicizia sia un quadro. Un quadro bianco. Una piccola tela costringerà i tre amici, governandoli come burattini, a chiedersi cosa abbia mosso i loro fili negli ultimi quindici anni e cosa li abbia fatti intrecciare così tanto da non poter più sciogliere il nodo che si è creato.

SABATO 7 APRILE ORE 20:30

SANREMO FAMOSI

CRAZY MUSIC SHOW

 

con

Eleonora Caliciotti

Brunella Caronti

Matteo De Padova

Alessio Ferrucci

Federica Flemma

Eleonora Matania

 

"…certo, un Festival di Sanremo così, non lo avete sicuramente mai visto… nessuna edizione ha mai avuto i nostri valletti… tanto per dirne una...

Ripercorriamo insieme, in una divertente e spensierata serata, la storia del Festival di Sanremo, con le più belle e famose canzoni degli ultimi 50 anni, presentate nel modo in cui, forse, tutti noi italiani vorremmo…!”

 

SABATO 24 MARZO ORE 21

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

SOMETIMES I'AM HAPPY

CON VALERIA RINALDI E LEONARDO BORGHI

 

Sabato 24 marzo torna Jazz in the Theatre con il suo secondo appuntamento dedicato al sound più tradizionale e underground del jazz. Valeria Rinaldi sarà accompagnata dal Maestro Leonardo Borghi al piano, per trasportarvi in un’atmosfera fumosa da nightclub della New Orleans degli anni 20.

 

Sottolineare le sfumature e raccontare la bellezza di sottili passaggi musicali, dare importanza alle parole sfruttando colori e timbri che strumenti come la voce ed il pianoforte insieme possono regalare, è la vocazione e l’intento del progetto. Un viaggio che parte dagli anni Venti e giunge ai giorni nostri, alla ricerca di quel senso creativo che ha caratterizzato l’opera dei grandi compositori della storia del Jazz.

DOMENICA 4 MARZO ORE 19

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI E THE SWING REACTOR

di Giuseppe Ricciardo

 

con

Valeria Rinaldi -  voce

Piercarlo Salvia - sax e clarinetto

Adriano Urso - piano

Alberto Botta - batteria

Giuseppe Ricciardo - sax tenore e arrangiamenti

e con

Denise Patané - dancer

Danilo Muscarà - dancer

 

Valeria Rinaldi and the Swing Reactor Show.

Nuovo appuntamento con Jazz in the Theatre!

L'evento propone un connubio eccezionale con Valeria Rinaldi and the Swing Reactor Show. Un tripudio di meravigliosa musica swing, condita da spettacolari coreografie di danza e Tip Tap che fanno da filo conduttore al concerto che, tra celebri brani della Tradizione jazzistica di Broadway e arrangiamenti originali, propone un'ora di divertimento assicurato.

SABATO 24 FEBBRAIO ORE 21

CONCERTO ACUSTICO

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI E KARRI LUHTALA

 

con

Valeria Rinaldi - voce

Karri Luhtala - piano

Stefano Cantarano - contrabbasso

 

 

 

 

Valeria Rinaldi voce e Karri Luhtala al pianoforte una collaborazione iniziata nel 2007 e che vanta di numerosi concerti distribuiti tra l’Italia e la Finlandia.
“Talvolta incontri delle persone apparentemente lontane da te per cultura ed esperienze di vita. Un bel giorno scopri per qualche strano motivo di avere moltissime cose in comune. Questo è quello che è successo a noi! La nostra musica è semplicemente l’unione di due mondi diversi che si confondono facendo nascere una nuova terra”.
Nel 2012 pubblicano il disco Terranova, sonorità scandinave miste a composizioni originali in chiave jazzistica. Ad accompagnare i due artisti durante il concerto, sarà il Maestro Stefano Cantarano al contrabbasso.

SABATO 17 FEBBRAIO ORE 21

UNA SERATA IN FAMIGLIA di STEFANO VIALI

 

con

Stefano Viali 

 

Lo spettacolo, ospite nei salotti romani per più di due anni, riscuotendo un enorme successo, risale a grande richiesta sul palco di Teatro Ivelise.

I quattro protagonisti della serata, interpretati in maniera magistrale da Stefano Viali, seduto su una sedia con il pubblico tutt' intorno, si alternano tra chiacchiere, confronti, scontri, risate e monologhi interni. 

 

SABATO 27 GENNAIO ORE 21

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI E THE SWING REACTOR

di Giuseppe Ricciardo

 

con

Valeria Rinaldi -  voce

Piercarlo Salvia - sax e clarinetto

Adriano Urso - piano

Alberto Botta - batteria

Giuseppe Ricciardo - sax tenore e arrangiamenti

 

e con

Denise Patané - dancer

Danilo Muscarà - dancer

 

Valeria Rinaldi and the Swing Reactor Show.

Primo appuntamento del nuovo anno con Jazz in the Theatre!

Per inaugurare la nuova stagione, l'evento propone un connubio eccezionale con Valeria Rinaldi and the Swing Reactor Show. Un tripudio di meravigliosa musica swing, condita da spettacolari coreografie di danza e Tip Tap che fanno da filo conduttore al concerto che, tra celebri brani della Tradizione jazzistica di Broadway e arrangiamenti originali, propone un'ora di divertimento assicurato.

SABATO 13 GENNAIO ORE 21

LA MAISON DE LOLA'

regia di Brenda Monticone Martini

coreografia di Lola Lustrini

 

con  

Lola Lustrini

Manuel Ricco

Valeria Rinaldi - Voce

Filippo Delogu - Chitarra

 

 

 

Una serata frizzante ed elegante che vi porterà nel magico mondo del burlesque, curiosando tra pizzi e lustrini, dalle origini ad oggi, viaggiando tra sonorità jazz e retrò!

Ad accogliere gli ospiti della Maison è Luis Delux, un personaggio misterioso, forse il maggiordomo della casa?
Luis racconterà delle storie d'altri tempi ed insieme agli artisti della Maison, vi accompagnerà nel magico mondo del Burlesque e del Jazz.
A calcare il palco dell'Ivelise con numeri scintillanti saranno le Allieve dell'Academiè del Teatro Ivelise, Special Guest della serata, la splendida jazz singer Valeria Rinaldi e il maestro Filippo Delogu, ed infine Lei, la meravigliosa padrona di casa: Lola Lustrini!

VENERDI' 8 SABATO 9 E DOMENICA 10 DICEMBRE ORE 21

PSICOSI DELLE 4 E 48

di Sarah Kane

regia di  Ivano Capocciama

 

con  

Rossella Rhao

 

Nel fatato e angusto spazio di una stanza di un vecchio palazzo, una bambola meccanica aspetta, da secoli, che qualcuno possa rimetterne insieme i pezzi, le gambe, le braccia, la testa e i capelli, per poter tornare a raccontare la sua storia. La bambola si desta da un sonno antico, forse è stata gettata in quella stanza da tempo immemore. La polvere le accarezza il corpo come accade alle cose antiche e una strana magia le ha donato la parola. Cosa accade al corpo di un pupazzo meccanico nel momento in cui, una volta liberatosi delle polveri da soffitta del tempo e dell'incuria, si ritrova, come in una storia di Collodi, improvvisamente dotato della parola e di un'anima tesa inesorabilmente verso la carne? La sua psicosi non è altro che disperata vitalità che scorre tra i cardini e le membra legnose della bambola, figura ibrida tra umano la cui metamorfosi innescherà il suo ultimo, burattinesco e pietoso spettacolo.

SABATO 25 E DOMENICA 26 NOVEMBRE

ORE 21

PRINCIPIANTI...IN AMORE

regia di  Cinzia Aronica

con  

Cinzia Aronica, Andrea Cannizzo, Paola Tommasi, Carmelita Lombardo, Francesco Savarino, Lillo Puccio, Chiara Cilia

 

Tre quadri per descrivere l’amore. Tre atti per raccontare, attraverso scenari intimi e minimali, il nostro modo di intendere l’amore.

Atto Primo

Una coppia impantanata nella routine della relazione matrimoniale. I vicini partono per un viaggio. I protagonisti devono prendersi cura della casa, del gatto, delle piante. La moglie ed il marito, entrando nella casa dei vicini, hanno l’opportunità di vestire i panni degli altri, immaginando una vita mai realmente vissuta.

Atto Secondo

Due coppie in un interno domestico. Terry confida agli amici di aver subito l’ossessione amoroso di un suo ex, Carl, morto suicida. Questa confidenza da lo spunto ad una accesa discussione su cosa si parla quando si parla d’amore (parafrasando lo srittore Raymond Carver). Bevendo vino Herb, il marito di Terry, ricorda un aneddoto riguardante il suo lavoro di medico. Parla di una coppia di anziani sopravvissuti ad un pauroso incidente. Il loro amore, fatto di cure e attenzioni, si contrappone al sentimento violento e ossessivo.

Atto terzo

Una coppia nevrotica viene disturbata nella notte da una donna stralunata che cerca al telefono un fantomatico uomo, Bad. Iris, la moglie, prima della telefonata stava sognando. Il racconto del sogno, si alterna istericamente alla ossessione ipocondriaca di essere gravemente malati. L’abisso dell’amore, si manifesta nella richiesta dell’estremo gesto di eutanasia.

SABATO 18 NOVEMBRE ORE 21

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI E LEONARDO BORGHI

Valeria Rinaldi Voce

Leonardo Borghi Piano

 

Sabato 18 novembre torna Jazz in the Theatre con il suo secondo appuntamento dedicato al sound più tradizionale e underground del jazz. Valeria Rinaldi sarà accompagnata dal Maestro Leonardo Borghi al piano, per trasportarvi in un’atmosfera fumosa da nightclub della New Orleans degli anni 20.

 

Sottolineare le sfumature e raccontare la bellezza di sottili passaggi musicali, dare importanza alle parole sfruttando colori e timbri che strumenti come la voce ed il pianoforte insieme possono regalare, è la vocazione e l’intento del progetto. Un viaggio che parte dagli anni Venti e giunge ai giorni nostri, alla ricerca di quel senso creativo che ha caratterizzato l’opera dei grandi compositori della storia del Jazz.

VENERDI' 10 NOVEMBRE ORE 21

IL VENTO E IL DESERTO - LA STORIA DI CONCETTA LA FERLA

Adattamento e Regia di Lina Giuffrida

Regia Tecnica di Ilaria Bontempo

Con

Lina Giuffrida ed Elisea Bontempo

 

Liberamente tratto dal libro: "Di Concetta e le sue donne" di Maria Attanasio (Sellerio Editore), è la storia autobiografica della capopopolo di Caltagirone, paese dell’entroterra siciliano, in provincia di Catania, Concetta La Ferla, nata nel 1930 e comunista per nascita e per passione. Attiva politicamente e socialmente fino agli anni 90, “impugna” le donne di Caltagirone e le invoglia a lottare. Il Monologo è anche il racconto appassionato e appassionante di queste lotte portate avanti dalle donne dal dopoguerra agli anni ottanta, la passione e l'impegno nella lotta di classe e le battaglie contro il maschilismo imperante, per l’emancipazione della donna che nella Sicilia degli anni ‘40, ‘50 e ‘60 è relegata al ruolo di “surfizzara” (SERVA). Concetta, con determinazione e grinta, riesce a svegliare le coscienze delle donne – e non solo - ed indurle a riprendere con determinazione, l'organizzazione delle lotte, nelle quali il protagonismo, la partecipazione sono l'arma vincente. Un racconto carico di passione, una storia avvincente che emozionerà e coinvolgerà il pubblico di qualsiasi età, ed un importante momento di approfondimento storico-culturale. Lo spettacolo, nei momenti salienti, sarà reso ancora più emozionante da interventi di improvvisazione emotiva e teatro danza.

SABATO 28 OTTOBRE  ORE 21
BOLLICINE DI SWING & BURLESQUE
Spettacolo di Teatro canzone con
Valeria Rinaldi  Voce
Filippo Delogu  chitarra
e le performer Miss La Dyvina, Lola Lustrini, Ciocò Rebel e Barbara Ciacci

Arriva lo Show più coinvolgente, entusiasmante e frizzante della Nouvelle Saison 2017!!

BOLLICINE DI SWING & BURLESQUE è un cabaret, una serata d'altri tempi, in uno di quei locali fumosi della Parigi degli anni '30, tutto parte da lì....

Un'occasione per vedere le Stelle dell'Ivelise, per la prima volta tutte insieme! Saranno loro a teletrasportarvi in un luogo magico e farvi rivivere la storia dello Swing e del Burlesque. 

A condurre lo Show sarà Miss La Dyvina con il suo savoir faire, i suoi giochi, le sue performances, affiancata dall'attrice Barbara Ciacci - Special Guest. 

Ma ad incantarvi con la sua voce sarà la jazz singer Miss Valeria Rinaldi, accompagnata dal chitarrista Mister Filippo Delogu. Mentre a farvi perdere la testa ci penseranno la splendide burlesquer, la nostra Lola Lustrini e la Special Guest - Cocò Rebel!

SABATO 30 SETTEMBRE ORE 21

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI AND THE GINGER BAND

Valeria Rinaldi Voce
Giuseppe Ricciardo Sax Tenore 
Gino Cardamone Chitarra
Giuseppe Talone Contrabbasso 
Emanuele Zappia Batteria

 

Il concerto di sabato 30 settembre 2017 è il primo di una serie di eventi musicali condotti dalla Jazz Singer Valeria Rinaldi, accompagnata dalla Ginger Band.
In questa occasione, Valeria Rinaldi presenterà il suo ultimo singolo "Lilì " ed interpreterà alcuni dei più bei brani appartenenti alla Swing Era, sulle orme delle grandi voci che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del Jazz come Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Sarah Vaughan, Anita O'day, June Christy, Martha Tilton. 

VENERDI 8 E SABATO 9 SETTEMBRE ORE 21
"I RAN AND GOT TIRED"

Inspired  by Danil kharms

Regia di Magnus Errboe
Musiche di Alberto Barberis e Aude Lorrillard
Costumi di Vita Malahova

Con
Vita Malahova e Aude Lorrillard  

I ran and got tired è uno spettacolo che si guarda come si legge una favola: capitolo per capitolo. La storia ha come soggetto la relazione tra due personaggi surreali, un uomo cuscino e una donna fisarmonica, e si svolge in un'atmosfera piena di momenti inaspettati e di situazioni assurde in cui questi provano a capire il funzionamento delle piccole cose della vita. Osservare l'altro, avvicinarsi, guardare, osare, toccare in tutti i modi possibili. Le azioni si svolgono in una casa in cui i muri non esistono ma la finestra agisce come protezione e i fatti si succedono non in modo razionale, ma unicamente seguendo la logica dei personaggi. Una storia che dipinge l'uomo nella sua essenza, la più assurda e ricca di contrasti, in cui è sempre presente il desiderio di spingersi lontano, oltre i limiti della razionalità. Le immagini create si intrecciano così per dare allo spettatore un gusto di follia poetica e galleggiano tra il comico e il tragico.

SABATO 24 FEBBRAIO ORE 21

CONCERTO ACUSTICO 

JAZZ IN THE THEATRE

CON VALERIA RINALDI E KARRI LUHTALA

 

con

Valeria Rinaldi - voce

Karri Luhtala - piano

Stefano Cantarano - contrabbasso

 

 

 

 

Valeria Rinaldi voce e Karri Luhtala al pianoforte una collaborazione iniziata nel 2007 e che vanta di numerosi concerti distribuiti tra l’Italia e la Finlandia.
“Talvolta incontri delle persone apparentemente lontane da te per cultura ed esperienze di vita. Un bel giorno scopri per qualche strano motivo di avere moltissime cose in comune. Questo è quello che è successo a noi! La nostra musica è semplicemente l’unione di due mondi diversi che si confondono facendo nascere una nuova terra”.
Nel 2012 pubblicano il disco Terranova, sonorità scandinave miste a composizioni originali in chiave jazzistica. Ad accompagnare i due artisti durante il concerto, sarà il Maestro Stefano Cantarano al contrabbasso.