STAGIONE 2017 - 2018

In Programmazione

LA NOUVELLE SAISON 2017

 

Teatro Ivelise è lieto di comunicarvi il cartellone della Nouvelle Saison, la prima parte della nuova stagione dell'Ivelise, da ottobre a dicembre 2017.

 

Lo storico teatro situato nel cuore della città eterna, fondato nel '97 dalla regista e attrice Ivelise Ghione, mantenuto in vita dall'Associazione Culturale Allostatopuro continua la sua attività teatrale con una ricca e variegata programmazione per la stagione 2017, che vede alternarsi artisti, spettacoli sia di produzione dell'Ivelise, che di produzioni esterne, nazionali ed internazionali, oltre a concerti (ricordiamo che nei primi del '400 l'immobile era cappella di un convento). In poche parole, ce ne sarà davvero per tutti i gusti!

Vi aspettiamo!

SABATO 30 SETTEMBRE ORE 21

CONCERTO ACUSTICO - JAZZ IN THE THEATRE CON VALERIA RINALDI AND THE GINGER BAND

Valeria Rinaldi Voce
Giuseppe Ricciardo Sax Tenore 
Gino Cardamone Chitarra
Giuseppe Talone Contrabbasso 
Emanuele Zappia Batteria

 

Il concerto di sabato 30 settembre 2017 è il primo di una serie di eventi musicali condotti dalla Jazz Singer Valeria Rinaldi, accompagnata dalla Ginger Band.
In questa occasione, Valeria Rinaldi presenterà il suo ultimo singolo "Lilì " ed interpreterà alcuni dei più bei brani appartenenti alla Swing Era, sulle orme delle grandi voci che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del Jazz come Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Sarah Vaughan, Anita O'day, June Christy, Martha Tilton. 

VENREDI 8 E SABATO 9 SETTEMBRE ORE 21
"I RAN AND GOT TIRED"

Inspired  by Danil kharms

Regia di Magnus Errboe
Musiche di Alberto Barberis e Aude Lorrillard
Costumi di Vita Malahova

Con
Vita Malahova e Aude Lorrillard  

I ran and got tired è uno spettacolo che si guarda come si legge una favola: capitolo per capitolo. La storia ha come soggetto la relazione tra due personaggi surreali, un uomo cuscino e una donna fisarmonica, e si svolge in un'atmosfera piena di momenti inaspettati e di situazioni assurde in cui questi provano a capire il funzionamento delle piccole cose della vita. Osservare l'altro, avvicinarsi, guardare, osare, toccare in tutti i modi possibili. Le azioni si svolgono in una casa in cui i muri non esistono ma la finestra agisce come protezione e i fatti si succedono non in modo razionale, ma unicamente seguendo la logica dei personaggi. Una storia che dipinge l'uomo nella sua essenza, la più assurda e ricca di contrasti, in cui è sempre presente il desiderio di spingersi lontano, oltre i limiti della razionalità. Le immagini create si intrecciano così per dare allo spettatore un gusto di follia poetica e galleggiano tra il comico e il tragico.

 

STAGIONE 2016 - 2017

In Programmazione

MERCOLEDI 19 LUGLIO ORE 21
"L'AMORE E'..."

Tratto da " Il Gabbiano" di A. Cechov

Regia di Florenkaia Natalia
Scenografie di Colasanti Massimo 

Con
Carrubba Roberto, Castellani Michela, 
De Lillo Mario, Kornelyuk Alexandr, Korneluk Yulia, Mariuta Viorica, Tallò Anna.


Lo spettacolo tratto dall'opera più conosciuta al mondo dell'autore russo A. Cechov, è diretto dalla regista russa Florenskaia Natalia, Direttrice del Laboratorio ARTEDATTORE.

"Quel che proviamo quando siamo innamorati è forse la nostra condizione normale. L'amore mostra all'uomo quale dovrebbe essere."    A.Cechov

Ebbe o non ebbe lo scrittore un grande amore nella sua vita? Magari la risposta si trova proprio nel "Il Gabbiano" . Noi la abbiamo capito cosi: "Nulla é tanto importante come conoscere l'amore e imparare ad amare".

VENERDI 23 E SABATO 24 GIUGNO ORE 21
"TUTTO QUA"
Regia di Adriano Saleri

con Federica Rolle, Edith Hélèn Schmidt, Maria Rosa Toma, Patrizia Toma, Dolores Wetzler
e con la straordinaria partecipazione di Mario Migliucci


Spettacolo pinteriano di fine corso di recitazione A.A.2016 - 2017.

TUTTO QUA racconta situazioni e dimensioni sottili e indescrivibili con una personalità sfuggente e ambigua come le sue creature.
Personaggi che tentano inutilmente di rompere le barriere della propria solitudine. Colloqui professionali che improvvisamente si trasformano in sessioni di tortura psicologica. Amanti che non riescono a mettersi d’accordo sul luogo del loro primo incontro d’amore e che sognano e danzano sul filo di ricordi inventati ma potenti come se fossero veri. Donne che dicono una cosa e ne fanno un’altra. Situazioni apparentemente quotidiane che scivolano irreparabilmente verso zone d’ombra della comunicazione umana in cui tutto, la cosa più dolce o più crudele, ha diritto di cittadinanza.

MERCOLEDI 14 GIUGNO ORE 21

 

“1800 Secondi”
Il Wormhole per l’invisibilità
Di Michele Mariano

Come scioperare dal tempo.
Wormhole è l’autorizzazione “a prendersi una vacanza” (senza sensi di colpa) dai temi e problemi dell’intera società, in tempi in cui tutti predicano l’Impegno e razzolano nella Partecipazione a tutti i costi.

“1800 secondi” vi permetterà di prendere coscienza dell’esistenza di un altro tempo, quello non funzionale, quello “inutile”  e quello perso; in poche parole,  il Tempo dell'Arte.


SABATO 10 GIUGNO ORE 20:30

Straniere 100%

Teatro Ivelise presenta uno spettacolo con brani musicali dal vivo e personaggi che celebrano alcuni i più grandi miti della musica mondiale,tra cui Aretha Franklin, Michael Jackson, Barbra Streisand...il tutto condito da tante risate e divertimento assicurato.


SABATO 27 MAGGIO ORE 21

''Odi di Primavera'' - Concerto lirico
con Massimiliano Drapello
e Marzia De Lorenzo


Teatro Ivelise è lieto di invitarvi ad un evento straordinario, il concerto lirico dedicato alla Primavera, con Massimiliano Drapello, tenore di fama internazionale, e Marzia De Lorenzo, soprano emergente del panorama nazionale, accompagnati da Marco Pezzetta al pianoforte.
Con "Odi di Primavera", le voci che fanno vibrare l'anima, daranno omaggio alla stagione della rinascita con particolare attenzione al mese di maggio.


SABATO 18 MARZO, ORE 21

 

Broadway Musical in concert
Con  Brunella Caronti, Federica Flemma e Alessio Ferrucci

 

Fare due passi a Broadway ascoltando le note dei Musicals più famosi e di successo, lasciandovi trasportare in atmosfere di altri tempi.
I brani e le scene saranno presentate e introdotte dal Maestro Mauro Conti, musicista e direttore d'orchestra.

 


21 OTTOBRE, ORE 21

 

Cabaret di Swing e Burlesque

Con CreamyDolceVita, Miss Vampfire e le allieve dell'Académie pour femmes di Teatro Ivelise

 

Ad aprire il sipario del Teatro Ivelise per la nuova stagione 2016/2017 sarà il Cabaret di Swing e Burlesque, lo spettacolo di teatro-canzone più richiesto dal pubblico dell'Ivelise. 

Le performer Creamy Dolcevita e Miss Vampfire, accompagnate dalle allieve dell'Académie pour femmes, vi condurranno in un viaggio dalle atmosfere retrò, sofisticate e a tratti irriverenti della Broadway degli anni '50 e della dolce vita.

 


DAL 3 AL 6 NOVEMBRE

 

Cotard

 

Regia Pamela Parafioriti

Drammaturgia Alessia Giovanna Matrisciano

con Federica Cacciamani, Marco Tomba, Alessandra Vagnoli, Stefano   Santini, Lorenzo Lustri 

 

Sostiene la psicanalisi freudiana che sognare di morire indica il desiderio fortissimo di un nuovo inizio. Una metafora affascinante per calmare i nostri incubi: ma cosa succede quando tutto questo si vive nella realtà? La sindrome di Cotard, o "del morto che cammina", è una rara malattia che si scatena all'improvviso. Ci si ritrova sperduti in uno spazio che non si riconosce, paralizzati dall'assenza di emozioni, convinti di non avere più organi. E ci si convince di essere morti. Cosa accade se ad ammalarsi è una giovane moglie maniaca del controllo, che ha passato la vita a progettare sempre nuovi inizi? Che cambiamento porterà questa morte-in-vita in delle agende piene di progetti, in un dottore annoiato, in dei genitori ottusi, in un marito represso?


VENERDI 25 NOVEMBRE

 

Caro Walt Disney

 

di e con Filippo Carrozzo

regia di Bruno Stori

 

Il monologo è dedicato a chi ha creduto nei sogni e a chi decide di fare cose belle nella vita. Ad una donna che decide di scrivere una lettera a Walt Disney, il più grande produttore di sogni per eccellenza. Dedicato alle cenerentole, che sognano il principe azzurro e che si svegliano per affrontare un'altra giornata di merda. I sogni si sa, all'alba scoppiano, come bolle di sapone. "Caro Walt Disney" è una fiaba nera, come la notte che respira e la senti quando ti stringe il cuore. E'la richiesta di un risarcimento danni, per anni e anni in cui abbiamo creduto alle favole, quelle belle, quelle a lieto fine, quelle che si raccontano per tenere lontano il buio. C' è un uomo al centro della scena, e racconta la storia di una  giovane donna.