Insegnanti

Laboratori Teatrali - Dizione         

Adriano Saleri

Attore, Regista e Insegnante.

 

Si laurea con lode nel 2002 all’Università di Roma “La Sapienza” in Lettere e Filosofia. Dopo aver debuttato in teatro nel 1998 con lo spettacolo “Il giardino d’infanzia di Riki” di David Grossman, diretto da Stefano Viali, studia come attore al Centro Sperimentale di Cinematografia, avendo docenti come Lina Wertmuller, Giancarlo Giannini e Paolo Sorrentino, e si diploma nel 2005. Prosegue la sua formazione in seminari con Mamadou Dioume e Jean-Paul Denizon, Duccio Bellugi Vannuccini e Marcello Magni. Come insegnante partecipa nel 2008 al progetto promosso da Michele Placido per portare il teatro e l’educazione teatrale ai ragazzi delle scuole calabresi colpite dalla ‘Ndrangheta. Ha preso parte a numerose produzioni teatrali, serie tv ("Romanzo criminale - La serie", "La squadra 8", "Distretto di polizia 6") e film.
Ha insegnato recitazione presso la scuola “Arte nel Cuore”, prima accademia di teatro per ragazzi diversamente abili e normodotati ed è docente di teatro presso Kairos Teatro e Teatro Ivelise. Ha tenuto dei seminari alla NABA (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano) e Ygramoul Teatro. Nel 2014 traduce  dal francese per Dino Audino Editori ''Il paradosso dell'attore'' di Diderot. 

 

Corso di Canto - Il Suono della Voce
Valeria Rinaldi

 Jazz Singer, Vocal Coach

 

Lo studio del canto inteso come liberazione della voce è alla base del suo viaggio artistico e tutt’oggi motivo di continua ricerca personale.
La sua formazione artistica si fonda sullo studio e l’approfondimento della tradizione jazzistica americana, nel tentativo di ottenere un linguaggio personale, frutto della sinergia tra la sua provenienza culturale e gli studi musicali.  Nel 2007 consegue la Laurea triennale presso l’università di Tor Vergata in Storia Scienze e Tecniche della Musica. Nel 2012 la Laurea Specialistica di Secondo Livello in “Jazz” presso il Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma. Ha studiato Canto Jazz con: Maria Pia De Vito, Bob Stoloff,  Diana Torto, Cinzia Spata, Cameron Brown, Sheila Jordan, Barry Harris, Norma Winstone, Elisabetta Antonini, Marilena Paradisi, Barry Harris Kurt Elling, David Linx. Nel 2012 viene Pubblicato il suo primo lavoro discografico “Terranova”, in collaborazione con il pianista finlandese Karri Luhtala per la casa discografica Konkurssi Records di Helsinki. Nell'arco del 2014-2015 vengono incisi 3 suoi brani inseriti nel nuovo album di Emanuele Urso. 
Attiva nella scena Jazz Italiana, collabora con molteplici formazioni con le quali ha partecipato a diversi festival tra cui: “Traktoritz Jazit” Festival 2010-2011-2012 (Finlandia), Terastamo Jazz Luglio 2016 (Finlandia), Gaeta Jazz agosto 2016 con Rinaldi Luhtala jazz Project. Festival Internazionale Swing “Hep Cats Holiday” 2014-2015-2016 (Inghilterra), “Harlem” Maggio 2015 (Lituania) con l’orchestra di Emanuele Urso.

 

Direttrice dell'Acadèmie

Lola Lustrini

Ballerina, Soubrette, Performer  e Insegnate Burlesque

 

Marika Bonanno, in arte Lola Lustrini,

intraprende il suo percorso artistico formativo ad Agrigento, città d'origine. Partendo dalla danza classica, approfondisce i vari stili studiando sia a New York che a Roma, dove si trasferisce nel 1998. Ha danzato, e danza ancora oggi, per diverse compagnie italiane.

Diventa Performer Burlesque dopo un lungo periodo di studi alternando alla danza, laboratori di teatro comico e canto.

Interpreta e propone personaggi diversi, dal Cigno al Mafioso, liberamente tratto dal Padrino, dalle dive anni '30 alle pin up.

Definita dalla Giuria del Troisi Festival "Poliedrica e Trasformista d'eccezione",è l'unica interprete donna delle Macchiette Napoletane.

Attualmente lavora come Soubrette per la Ciribiribin Italian Swing Orchestra, insegna danza in varie scuole della capitale, e dirige il corso annuale di Burlesque al Teatro Ivelise. La vedremo prossimamente sul palco dell'Ivelise, insieme alle sue allieve e ad altri artisti del settore, con un suo show di Burlesque!

 

Coreografo dell'Acadèmie

Carlo Cosenza

Ballerino, Coreografo

 

Carlo Cosenza, da oltre 25 anni nel mondo della danza, dello sport e delle attività motorie, parte da  una formazione universitaria in Scienze Motorie e Danze Urbane.

Attualmente è il Direttore Artistico di ICON/LAb,  realtà che dal 2010 recluta nuovi talenti e ospita le organizzazioni di danze urbane più importanti sul territorio nazionale (PJD, Cruisin, Klandeskillz, Whinelicious, HHF).

Coreografo e ballerino per manifestazioni ed eventi capitolini, tra i quali GayVillage, Gloss e Alibi, attualmente si dedica alla Produzione Teatrale  per compagnie come la  DA CRU, SHAMLESS, SYNKRONOS.

Già Coordinatore Generale del Network Italiana Fitness, è anche responsabile per il Lazio della sezione Danze Urbane Csain.

Coreografo e Insegnante presso il Teatro Greco di Roma, direttore artistico della SCUOLaCCADEMIA Dance Center presso il centro Flaminiasette a Roma Nord e Direttore Artistico scuola di danza LA SCATOLA MAGICA.

Direttore Artistico del Carnevale di Roma stagione 2014.

Direttore tecnico Sport Days by Decathlon (Porta di Roma).

Lavora attivamente con ONLUS nazionali quali Learn To Be Free (LTBF) Telefono Azzurro, Medici senza frontiere, Emergency, Race for the cure).

Insegnante di Galateo e Buone Maniere SAMUELE BRIATORE

Storico del Teatro, Insegnante, Ufficio Stampa, Ricercatore

 

Dal 2013 è presidente dell’Accademia Italiana Galateo con sede a Roma, organizza regolarmente corsi e workshop in Italia e in Europa. Ha collaborato con Banca d’Italia, Coin Gioielli e Mugello Mediceo, ANLAIDS, Palazzo Doria Pamphili, Italia Nostra; corrispondente dal Festival di Sanremo dal 2014, le sue interviste sono apparse su La Repubblica, Il Messaggero, Il Tempo, Adnkronos, Il Fatto Quotidiano, Ansa, Horeca, Ristorazioni Italiana, Elle e Rai News. Ha collaborato come Ufficio Stampa per James Ivory, Marisa Berenson, Luca Guadagnino e Wim Wenders.

Laureato in Storia del Teatro alla Sapienza di Roma, diplomato all’Accademia Teatrale La Scaletta di Roma, prosegue gli studi conseguendo un dottorato di ricerca in Musica e Spettacolo alla Sapienza di Roma. Ricercatore in perfoming arts presso il Labs della Sapienza, Mimar Sinan University di Istanbul e Yildiz University di Istanbul, ha collaborato con University of Malta e Università Europea di Roma. Ha pubblicato numerosi saggi scientifici sulla festa barocca a Roma, partecipando a numerosi convegni europei. Si occupa di training fisico e vocale per attori. Parla Italiano, Turco e Francese.

Nel 2016 partecipa alla manifestazione “Galateo e social media” con Selvaggia Lucarelli e Vittorio Sgarbi.

 

Nel 2017 partecipa come consulente di galateo e buone maniere al programma Selfie – Le cose cambiano di Simona Ventura per 5 puntate (Canale 5), inoltre viene invitato come esperto di galateo e buone maniere dai programmi “Quelle Brave Ragazze” (RAI1), “UnoMattina” (RAI1).

Laboratorio di Recitazione per ragazzi         

Mario Migliucci

Autore, Attore, Regista e Insegnante.

 

Dopo aver debuttato come attore in teatro nel 1998 in Il Giardino d’Infanzia di Riki di David Grossman, regia di Stefano Viali, studia con insegnanti del calibro di Stefano Viali, Mamadou Dioume, Anton Milenin, Tapa Sudana, Elvira Romanckzuk, Claudio De Maglio, Ferruccio Di Cori, Jean Paul Denizon, Fortunato Cerlino, Pierpaolo Sepe e tanti altri.

 Dal 1999 al 2002 lavora come assistente operatore per il Progetto Europeo Horizon “Diverse Abilità”, curato da Alessandra Panelli e Stefano Viali. Negli anni successivi svolge attività di animazione teatrale e cura laboratori di recitazione per tutte le età e, soprattutto, per allievi di scuole elementari e medie inferiori. Nel 2000 collabora con Alessandra Panelli  e la Compagnia Integrata  “Diverse Abilità” in Il viaggio di Nessuno e  Hatayoo. Dal 2004 lavora con la Compagnia Locomoctavia in Giorno d’Estate di Slawomir Mrožek,  Hamlet. di W. Shakespeare, con la regia di Daniele Fior. Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di attori impegnati nel lavoro intorno a  Roberto Zucco di B.M. Koltes, con la regia di Anton Milenin.

Il 2007 è l’anno del debutto, al Teatro dell’Orologio di Roma, non solo come interprete, ma anche come autore del monologo Doktoro Esperanto, con la regia di Giancarlo Fares. Spettacolo che nell’ottobre 2009 ottiene la Menzione Speciale al Festival InBox - TeatrInScatola di Siena.

I suoi successi continuano con l’adattamento drammaturgico di Madame Bovary, c’est moi, e con la partecipazione alla prima edizione di Fiabe nel Bosco – proposta di teatro ragazzi, per la Regione Valle d’Aosta, a cura di Claudio Autelli.

 Nel 2011 debutta anche nelle vesti di regista con Dublin’s Bar, testo ispirato ad alcuni racconti di James Joyce e, nello stesso anno, porta in scena il monologo Primo Sguardo, di cui è autore e interprete. L’anno successivo lavora all’adattamento teatrale del romanzo La ragazza e il professore di Jean-Claude Carrière, da cui nascerà lo spettacolo Bussando alla porta di Einstein, regia di Giles Smith.

Tra il 2014 e 2015 la sua carriera si intensifica sempre di più con progetti che lo vedono protagonista sia nelle vesti di attore e regista, che in quelle di autore.